Orientamento

In Europa si parla di orientamento permanente. Un orientamento strettamente connesso al continuo processo di sviluppo della persona. Le nostre scelte professionali maturano attraverso una serie di decisioni che si articolano lungo un percorso di molti anni il cui inizio coincide con il nostro percorso scolastico e con la costruzione della nostra identità. Sono tutti gli aspetti personali coinvolti nella nostra identità che concorrono insieme a definire le direzioni professionali che la persona di volta in volta prende, consapevolmente o meno. La scuola secondaria è il contesto prioritario da cui partire per lo sviluppo di una consapevolezza unita alle competenze necessarie per far fronte alle richieste della società e del mondo del lavoro attuali in cui i cambiamenti tecnologici e socio-economici sono sempre più rapidi e imprevedibili.

Il percorso
ORIENT_ARE_A: la scelta della scuola superiore

Il percorso di orientamento, rivolto ai ragazzi e alle ragazze che frequentano il secondo e/o il terzo anno
della scuola secondaria di primo grado, fornisce un primo ma concreto approccio con il mondo del lavoro.
Rappresenta l’inizio di un percorso di ricerca che permetta di operare fin dall’inizio scelte consapevoli, in
sintonia con la propria personalità, capaci di rispondere e valorizzare le proprie attitudini e interessi.
In una prospettiva evolutiva la scelta professionale si configura fondamentalmente come un processo di
sviluppo della persona. Secondo questa prospettiva l’individuo matura la sua scelta professionale
attraverso una serie di decisioni che si articolano lungo un percorso di molti anni e che costituiscono
l’espressione dell’interazione individuo-ambiente. Oggi l’orientamento, per rispondere efficacemente
all’incertezza dovuta alle continue trasformazioni della società, si configura come costruzione di identità.
L’identità di cui si parla coinvolge tutti gli aspetti personali, che concorrono insieme a definire le direzioni
professionali che la persona di volta in volta prende, consapevolmente o meno.
La scuola secondaria di primo grado rappresenta nella vita delle ragazze e dei ragazzi una
centralità indiscussa come luogo fisico e simbolico che accoglie la fase di transizione dall’infanzia
all’adolescenza con tutte le esperienze connesse, dove si richiede di portare a maturazione abilità e
competenze chiave come il senso di responsabilità, l’autonomia, le capacità relazionali e comunicative,
dove ci si affaccia al mondo degli adulti attraverso la finestra di ogni ambito disciplinare.
E’ questo il momento di cominciare a conoscere il variegato e complesso mondo delle professioni. E’ anche
il momento in cui viene richiesto di operare una prima determinante scelta per il successivo percorso
scolastico e professionale: la scuola superiore.
Una scelta complessa per i ragazzi e le ragazze di 13 anni e per le loro famiglie. Una scelta determinante che
potrà formarli in un settore specifico, che poi costituirà quello di appartenenza della loro professionalità
(istituti tecnici e professionali), oppure che procrastinerà la scelta di un indirizzo professionale ai successivi
studi universitari (licei).
Ancora più determinante sarà nel caso in cui tale scelta non risultasse adeguata e coerente con i propri
interessi, o le proprie attitudini, richiedendo così alti costi, in termini di energie e benessere scolastico e
famigliare, per portare a termine il percorso di studi.

Obiettivi

Favorire il successo formativo e contenere fenomeni di abbandono e conseguente dispersione scolastica.

  • Favorire  negli studenti la conoscenza di sé e dei propri interessi e attitudini: sviluppo di  consapevolezza e conoscenza di sé, rafforzamento dell’autostima e della motivazione, valorizzazione delle proprie risorse.
  • Favorire la conoscenza e la consapevolezza rispetto alle professioni: sfatare stereotipi e falsi miti, fornire una corretta informazione, ampliare la conoscenza delle professioni e del mondo del lavoro.
  • Favorire l’individuazione di un percorso di studi coerente con i propri interessi e attitudini: ampliare la conoscenza dell’offerta formativa del territorio e della normativa regionale e nazionale sull’obbligo scolastico e formativo.

Il percorso di orientamento potrà comprendere le seguenti attività da concordare con le scuole. Le attività potranno anche essere adeguate alle specifiche esigenze:

 

Famiglie

Incontro con le famiglie degli studenti delle classi terze durante il quale si possono affrontare i seguenti temi: Presentazione delle attività di orientamento. Informazioni sulle scuole del territorio, sulla normativa dell’obbligo dell’istruzione e della formazione e sul sistema della formazione professionale in Toscana.
L’istruzione e formazione post diploma. Gli aspetti e le difficoltà legate alla scelta. Spazio alle domande al fine di promuovere una discussione sui temi che più interessano e rispondono alle esigenze delle famiglie.

 

Studenti

  • Gioco test “Io scelgo” – incontro di orientamento formativo e informativo, rivolto agli studenti delle classi seconde o terze:
    Attitudini  e interessi, che tipo di studente sono? Il gioco promuove un aumento della consapevolezza delle proprie modalità di vivere la scuola ed essere studenti, delle proprie attitudini rispetto alle discipline scolastiche, delle proprie strategie, metodo di studio e stile di apprendimento, dei propri interessi rispetto alla scuola e al mondo del lavoro:
  • Esplorare il mondo delle professioni (necessaria l’aula informatica), rivolto agli studenti delle classi seconde o terze.
    Quali sono le caratteristiche legate alle diverse professioni? Quali professioni sono coerenti con i miei valori? Quali sono le conoscenze e le abilità necessarie alle singole professioni? Qual’è il percorso formativo per arrivare a una determinata professione?
    Gli studenti saranno stimolati, attraverso l’utilizzo di un software, ad ampliare gli orizzonti sul mondo del lavoro attraverso l’approfondimento di professioni note e la scoperta di professioni sconosciute, promuovendo parallelamente una riflessione sui propri interessi, attitudini e abilità e l’ampliamento della conoscenza sull’offerta formativa del territorio.
  • Sportello di orientamento individuale rivolto agli studenti delle classi terze e alle loro famiglie. Partendo dai risultati delle precedenti attività, gli studenti che ancora nutrono indecisione sulla scuola da scegliere, possono usufruire di uno o più colloqui individuali al fine di arrivare ad una scelta adeguata. Allo sportello possono accedere anche i genitori.
Percorso rivolto a scuole secondarie di primo grado - Scadenza prenotazioni 15 dicembre 2017

Vuoi ricevere più informazioni? contattaci!